Millennials

Millennials

Leggi altri post di questo autore

Di Giovanni Crisanti

È quasi arrivato il momento: 18app sta per essere sbloccata anche per i maggiorenni nati nel 1999.

Una grande offerta ideata dal governo dei Mille Giorni che rende disponibili ai giovani entrati in maggiore età 500 euro da spendere solo ed esclusivamente in cultura. Qualcuno palrava di mancia elettorale, ma basta tornare alla radice di questa iniziativa per sfatare queste accuse complottistiche. Il giorno dopo dell’attentato al Bataclan di Parigi l’allora presidente del consiglio Matteo Renzi dichiara in conferenza stampa di voler investire maggiormente nella sicurezza dei cittadini. Il pericolo di attentati terroristici aumenta e di conseguenza anche l’investimento nelle forze dell’ordine. Ma per ogni euro investito in camionette militari, telecamere di sorveglianza, ronde, un euro deve essere investito in cultura. Non si può pensare di vivere in una società in cui il benessere coincida con la sicurezza. L’anima di un popolo si forma attraverso il teatro, la letteratura, la musica. Se si desiderano cittadini all’avanguardia, pronti ad affrontare ogni evenienza ed emergenza si deve pretendere una società unita e competente.

L’identità di un popolo è data dalla sua cultura, il benessere altrettanto. Per questo ai 18enni si da una possibilità: quella di andare ad un concerto, uno spettacolo teatrale, in libreria e da quest’anno anche in negozi di musica per godere della propria appartenenza ad una delle civiltà con più storia ed arte nel mondo.

Noi Millennials ci stiamo impegnado a collaborare con il governo ed il Partito Democratico a rendere stabile questa proposta.

Perché la cultura non ha un prezzo ed è l’unico valore che nessuno ci potrà mai rubare.