Elia Bonci

Elia Bonci

Classe 96, scrittore esordiente, ha pubblicato Diphylleia, un romanzo per combattere omofobia e discriminazione. Sta affrontando un percorso di transizione e racconta la sua storia su Instagram.

L'11 ottobre di ogni anno viene celebrato in gran parte dell'Europa il coming out day. Ancora oggi il coming out è un momento di fondamentale importanza per le persone appartenenti alla comunità lgbtqi. Dichiararsi a sé stessi e agli altri e quindi uscire dall'armadio è ancora oggi difficile per moltissime persone, le quali si sentono schiacciate e oppresse da questa nostra società in cui si viene considerati normali solo se si è eterosessuali. Mera convenzione sociale questa che ghettizza gli omosessuali e li costringe a vivere nella paura e limita le loro libertà.

Il coming out sembra essere davvero molto importante anche da un punto di vista sociale, dal momento in cui vi è esigenza di dimostrsre a chi ci sta intorno che l'omosessualità è del tutto normale e molto frequente e che le persone che fanno parte della comunità lgbtqi esistono e meritano lo stesso rispetto e gli stessi diritti di tutte le altre persone.

Uscire dall'armadio è necessario per potersi ritagliare un posto in questa società e per far si che la comunità lgbtqi non sia più invisibile agli occhi dello stato e di tutte le persone che ne fanno parte.

Non abbiate paura di uscire dall'armadio, perchè il vostro coraggio possa dare spronare chi non ne ha a sentirsi libero di essere e di amare. Il coming out è necessario per creare un modo più giusto e che non sembri soltanto una mera utopia irraggiungibile.