Millennials

Millennials

Leggi altri post di questo autore

Di Arianna Furi

Simone viene da Brugherio, un città di 35.000 abitanti in provincia di Monza. Fa parte dei Millennials sin da quando eravamo solo una ventina di ragazzi in tutta Italia e abbiamo lanciato la nostra prima battaglia sull’educazione civica. Ha da sempre creduto nel progetto impegnandosi in prima persona sul lato della comunicazione e della gestione dei social, e ora ha finalmente deciso di uscire allo scoperto e di mettersi in gioco, di metterci la faccia candidandosi nel suo Comune. Scopriamo insieme chi è!

Ciao Simone, presentati!

“Mi chiamo Simone Castelli, ho 21 anni e un diploma in Produzione Audiovisive. Nella vita mi occupo di televisione lavorando come regista e operatore per canali televisivi nazionali. Per diversi mesi ho vissuto a Roma lavorando nel team comunicazione del Partito Democratico Nazionale e di Matteo Renzi, esperienza che mi ha aiutato ad accrescere la mia passione politica nata tra il 2012 e il 2013, periodo in cui mi sono avvicinato al PD di Brugherio, la mia città, e non mi sono mai più allontanato. Dal 2016 sono anche segretario di circolo dei Giovani Democratici.”

Perché hai deciso di candidarti a Brugherio?

“Ho accettato la sfida della candidatura come Consigliere Comunale in sostegno di Marco Troiano Sindaco per la sua riconferma perché in questi cinque anni ho visto la città cambiare in meglio e sono convinto che questo percorso possa proseguire e perché credo che impegnarsi in prima persona per la propria comunità sia la forma più grande per rendere la vita migliore. Ho accettato questa sfida con molta difficoltà perché fare l’amministratore locale non è un lavoro ma una passione, ognuno di noi ha una famiglia, c’è chi studia e chi lavora e al giorno d’oggi non tutti i datori di lavori gradiscono un impegno politico, soprattutto in un Partito Nazionale.”

Parlaci di Marco

“Marco Troiano in città non è “IL sindaco” ma è semplicemente “Marco”, sia per gli amici che per i cittadini, è un giovane coraggioso e in questi anni mi ha insegnato e ha dimostrato che la Politica, se fatta col sorriso e con la passione, è sana e genuina, proprio come la qualità della vita che vogliamo ci sia a Brugherio, perché a Brugherio non bisogna abitarci, bisogna viverci.”

Il tuo motto?

“Lo slogan che ho scelto per la mia campagna è “il tuo amico in Comune”. Una frase con un doppio significato, il primo perché credo che il rispetto dell’altro sia la base di ogni relazione e quindi mi reputo amico di tutti, seppur con alcuni con idee diverse; il secondo perché oggi i social network sono entrati a gamba tesa nella nostra vita, sono i nostri compagni quotidiani ed occupandomi per lavoro anche di comunicazione mi piace richiamare un termine utilizzato su Facebook.”

Se un ragazzo che legge questa intervista volesse seguirti, cosa dovrebbe fare?

“Ho attivato una pagina pubblica su facebook dove, oltre a spiegare chi sono, sto raccontando giorno per giorno la mia campagna elettorale che, indistintamente dal risultato con cui terminerà, ho deciso di vivere come gesto di stimolo per gli altri giovani della Città, per far suscitare in loro la voglia di impegnarsi per la propria comunità senza dover per forza militare nel mio stesso Partito. Devo ammettere ancora prima della fine della campagna che sto riscontrando un entusiasmo positivo da parte dei giovani della città che ogni giorno mi fermano per chiedermi come procede la stessa, cosa farei per loro, e qualcuno (a cui non avrei dato mezza lira) si è pure offerto di venire con me a volantinare!
Ovviamente spero che questo entusiasmo continuerà anche dopo ma per me questa è già una vittoria.”

Grazie Simone, ti facciamo un grande in bocca al lupo. E se tu che stai leggendo sei di Brugherio, non esitare, il 10 giugno alle elezioni Comunali scrivi Simone Castelli!