Millennials

Millennials

Leggi altri post di questo autore

Milioni di persone viaggiano ogni anno, si dirigono verso quelli che sono i luoghi più nascosti del nostro pianeta e scoprono nuove culture e tradizioni ogni giorno. Ma alcuni di quei giorni hanno qualcosa in comune.
Sono quelli che vedono molti studenti italiani e non, partire per un’esperienza che cambierà la loro vita, gli exchange-students. Un’esperienza unica, utile e divertente per cambiare sé stessi, che da settembre ad oggi ha reso la vita di molti alunni più interessante.

“Perché fino ad oggi?”, direte. Oggi, come tutti sappiamo, la situazione sanitaria ed economica mondiale sta crollando. Esattamente oggi, inoltre, si pone fine a questi viaggi longevi di cui molti studenti sono stati protagonisti. Non è qualcosa di cui si parla tanto, però. Molte aziende hanno deciso di terminare anticipatamente queste esperienze, altre non l’hanno fatto. Quello che però è chiaro è che, anche se non è obbligatorio il rientro al paese d’origine, è necessario attenersi alle misure restrittive, spesso – o meglio, sempre – molto drastiche. Rimanere in casa tutto il giorno non permette di scoprire ed esplorare la cultura e le tradizioni di un paese in cui si è andati solo per perseguire questo obiettivo.

È il caso di Niccolò, ritornato dalla Cina, ma esistono molti altri studenti nella sua situazione. Un impegno di grandi dimensioni anche per le agenzie organizzatrici, le quali ovviamente si basano sui calcoli economici che avevano effettuato all’inizio dell’anno scolastico e che devono quindi, oltre al lavoro immenso di organizzazione del viaggio di ritorno, sostenere anche spese molto alte.

Ma cosa vuol dire tutto questo? Innanzitutto, passare per tutto questo significa mettersi alla prova. Ma successivamente, significa accettare il fatto che, in questa disordinata confusione, dobbiamo dare tutti un aiuto concreto per trovare una soluzione ai problemi sorti. È il caso degli USA quello di una situazione nella quale non si possono più avere certezze. Si parla spesso di loro quando si introducono argomenti come gli scambi culturali, perché sono quasi sempre la meta preferita di molti studenti internazionali. Una parte degli studenti negli Stati Uniti, per esempio, si impegna concretamente per il bene della comunità che li ha accolti. Anche se spesso sono al corrente di quanto il loro ritorno sia imminente, non demordono e forniscono aiuto come possono. AFS, associazione famosa nel campo degli scambi culturali, che già annunciava la terminazione anticipata di tutti i programmi il 15 marzo, organizzava negli ultimi giorni di permanenza appuntamenti virtuali per la cucitura di nuove mascherine da distribuire più tardi.


È un esempio di come gli exchange-students abbiano un ultimo impatto (o comunque lo vogliano avere) nel paese che hanno chiamato – e la continueranno a chiamare, nei propri ricordi – casa, per i mesi precedenti a questa pandemia, subito prima della loro partenza.

Quindi, ciò che dobbiamo imparare da coloro che si sono esposti a tali situazioni è che esperienze del genere possono riflettere anche sulla nostra vita. Inoltre, queste storie, molto complesse, ci impartiscono anche una lezione sul come comportarsi in caso di difficoltà.

Lennard Pische

FONTI IMMAGINI:

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.linguaacademy.it%2Fit%2Fprogramma-exchange-usa&psig=AOvVaw2ZLqR9LA-lBdRKkbMASxMm&ust=1587751982343000&source=images&cd=vfe&ved=0CAIQjRxqFwoTCPjo5p6T_-gCFQAAAAAdAAAAABAD

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.lifegate.it%2Fpersone%2Fnews%2Ffrancia-ecotassa-biglietti-aerei-clima&psig=AOvVaw0fvKyrJfFGMridjUgwLeoo&ust=1587752061164000&source=images&cd=vfe&ved=0CAIQjRxqFwoTCLidosST_-gCFQAAAAAdAAAAABAD

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.ilfattoquotidiano.it%2F2020%2F02%2F17%2Fcoronavirus-il-racconto-di-niccolo-lezione-di-vita-tornero-in-cina-a-ringraziare-chi-mi-e-stato-vicino%2F5708021%2F&psig=AOvVaw1xxQlBFs8muQLIejDWMK6f&ust=1587752722593000&source=images&cd=vfe&ved=0CAIQjRxqFwoTCICrr_uV_-gCFQAAAAAdAAAAABAI

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.dailyherald.com%2Fsubmitted%2F20200417%2Flocal-afs-exchange-students-pitch-in-to-make-masks&psig=AOvVaw1KkYORpJNH-SD4UJGTRiV3&ust=1587753158444000&source=images&cd=vfe&ved=0CAIQjRxqFwoTCJCVgcqX_-gCFQAAAAAdAAAAABAD