Millennials

Millennials

Leggi altri post di questo autore

Di Federico Baio

Era una giornata fredda, come lo è anche oggi. Era una giornata passata ai seggi, come tante altre volte. Eppure quella sconfitta pesa ancora, forse più di tante altre. Dico “tante altre” perché tra le varie cose sono anche interista e quindi conosco bene il valore di una sconfitta.

Ma quando un anno fa ero con Davide ad ascoltare il discorso di dimissioni di Renzi e vedemmo le immagini del brindisi di tanti amici, ho provato tanta rabbia e tanta delusione. Sono cambiate un sacco di cose, ma alla fine posso davvero dire di aver trovato un valore anche in questa sconfitta: le persone e soprattutto le idee non si sconfiggono, e quella battaglia la rivendichiamo con orgoglio.

Non voglio cedere a chi crede che il futuro sia guardarsi indietro, e possibilmente ancora più indietro, a chi continuamente ci dice che per l’Italia non c’è futuro, che per i giovani non c’e speranza in questo Paese perché in Italia questo va male e quell’altro pure, non voglio cedere a chi mi consiglia di scappare. Certamente ci sono tante cose da migliorare, ma la fiducia che ci spinge a credere in qualcosa di diverso, che crei occasioni per tutti, ecco, quella non me la toglierà nessuno.

A un anno di distanza, se penso a quella battaglia, mi tornano in mente i chilometri macinati, le persone incontrate, le nottate passate ad organizzare eventi, le telefonate a qualsiasi ora del giorno.

Alla fine questo é quello che resta. Tanto rammarico per l’occasione persa, accanto a tanta voglia di continuare a crederci.

Ci saranno altre occasioni, e combatteremo anche per voi, non importa quante saranno le battaglie perse. #avanti