Millennials

Millennials

Leggi altri post di questo autore

Di Matteo Marsullo

C’è chi, a primo impatto, riterrebbe che questo scenario possa essere un’idea lungimirante e capace di far risparmiare allo Stato una notevole somma pecuniaria considerando che non ci sarebbero più parlamentari da “stipendiare”.

Tuttavia non bisogna, credo, basarsi solo sugli aspetti più ovvi, ma è necessario aprire gli occhi e considerare anche le conseguenze di una tale visione (a mio parere dispotica).
La democrazia diretta, che sostituirebbe a questo punto la democrazia rappresentativa, avrebbe solo ripercussioni negative sul tessuto stesso della democrazia:

Innanzitutto una delle questioni più evidenti riguarda il fatto che senza Parlamento non ci sarebbe più nessuno a trasporre le decisioni popolari all’interno di disposizioni legislative. Il Parlamento, per quanto criticato, è un organo composto da rappresentanti scelti dal popolo; costoro detengono (o comunque dovrebbero detenere) competenze legislative, economiche, politiche (e così via) difficilmente passabili in questo modo spicciolo e superficiale…

Dopodiché il concetto stesso di “politica”, nella sua accezione tecnico-scientifica più ampia sarebbe stravolto o addirittura cancellato completamente. Le scelte “politiche” sarebbero mosse a questo punto solo da una sommatoria dei più stretti ed egoistici interessi personali della gente, che sovrasterebbero un più ampio compromesso di interesse comune.

Ultima riflessione riguarda l’inevitabile e raccapricciante possibilità che la gente comune deliberi su decisioni delicatissime, condizionata da disinformanti o misinformanti notizie o discorsi altrui, o che comunque, poiché non dotata di conoscenze tecniche in materia (e non per colpa sua, ma perché semplicemente si occupa di altro nella vita), compia decisioni affrettate che possano compromettere la stabilità dell’intero Paese. (Esempio calzante potrebbe essere quello relativo ad un possibile referendum sull’uscita dall’Unione Europea poiché, per quanto se ne possa dire, quest’ultima resta comunque storicamente un’organizzazione internazionale pilastro della nostra economia, dei nostri diritti, ed in generale della crescita del nostro Paese, su ogni fronte, ed un voto basato notizie ingannevoli e capziose potrebbe far crollare ogni cosa costruita fin ora).

Ps. Non parliamo poi degli incassi milionari che la piattaforma Rousseau ha portato nelle tasche della Casaleggio s.p.a