Elia Bonci

Elia Bonci

Classe 96, scrittore esordiente, ha pubblicato Diphylleia, un romanzo per combattere omofobia e discriminazione. Sta affrontando un percorso di transizione e racconta la sua storia su Instagram.

E' il portavoce di Gay center Fabrizio Marazzo a denunciare questo assurdo episodio accaduto durante la prova orale di maturità al liceo scientifico romano Newton. Durante il colloquio di uno studente, il quale stava argomentando del suo tirocinio svolto durante l'anno scolastico presso una struttura di sostegno per persone sieropositive, una professoressa di biologia di una commissione esterna avrebbe dichiarato:

L'AIDS è una malattia che si contrae con i rapporti omosessuali.

Fortunatamente i professori presenti all'esame e la preside del Liceo Romano hanno immediatamente preso le distanze da tali affermazioni e provveduto a denunciare il fatto gravoso al centralino del Gay center.

Un'Italia che continua a deluderci questa, sotto un punto di vista umano e culturale, se sono addirittura gli stessi professori, i quali dovrebbero occuparsi della formazioni e dell'educazione dei cittadini del domani, a diffondere informazioni errate e cariche di pregiudizi.

Quanto affermato dalla docente non è solo sbagliato da un punto di vista scientifico, ma deve essere ritenuto anche discriminante verso le persone omosessuali. E' inaccettabile che in un luogo come la scuola, dove si dovrebbero imparare il rispetto e le capacità di giudizio critico, avvengano simili eventi.

Marazzo ha prontamente richiesto al Ministro dell'Istruzione di verificare i fatti e che l'insegnante venga esonerata dal suo ruolo. Quanto accaduto non fa che dimostrare l'importanza che possano avere le iniziative di sensibilizzazione sull'argomento AIDS, che purtroppo ancora oggi faticano ad entrare nelle scuole.