Elia Bonci

Elia Bonci

Classe 96, scrittore esordiente, ha pubblicato Diphylleia, un romanzo per combattere omofobia e discriminazione. Sta affrontando un percorso di transizione e racconta la sua storia su Instagram.

Latina si risveglia dal suo sonno della coscienza e sembra farlo nel migliore dei modi, vedendo finalmente vincere il buon senso e i diritti sopra ogni cosa: 29 giugno 2019, Vincenzo e Valerio si uniscono in matrimonio sul territorio pontino in una giornata di festa colma di commozione.

Il loro grande sogno può vedersi coronato soprattutto grazie alla legge Cirinnà del 2016. La suddetta legge estende alle coppie omosessuali la quasi totalità dei diritti e dei doveri previsti per il matrimonio, fatta eccezione per l'obbligo di fedeltà e di adozione, incidendo sullo stato civile della persona.

Testimone d'eccezione dell'evento è l'attrice pontina Manuela Arcuri, la quale si dichiara intima amica dei due neo sposi. I ragazzi si sono sposati di fronte al dott. Massimiliano Colazingari, presidente del Consiglio Comunale di Latina. Lo stesso Presidente ha dichiarato di essere stato davvero molto emozionato durante la cerimonia, essendo la sua prima volta da celebrante e vista l'importanza dell'evento da un punto di vista umano.

Per la città questo sembra essere un evento eccezionale, che va dritto a colpire le recenti vicende omofobe che hanno macchiato il territorio, inquinandolo di un clima teso e di discriminazione che non permette ai componenti della comunità lgbtqi+ di sentirsi tranquilli e essere liberi a casa propria.

Nonostante la prima unione civile a Latina si sia celebrata il 24 ottobre 2016, a distanza di tre anni le cose ancora non sembrano andare per il meglio sul territorio. Troppi i casi di violenza ai danni della comunità omosessuale che si sentono ogni giorno.

Questo evento è una luce di speranza che va a illuminare direttamente la provincia Latinense, che speriamo possa liberarsi il prima possibile da questa assenza di pensiero e da questo clima di odio e discriminazione dilagante.