Millennials

Millennials

Leggi altri post di questo autore

Le agenzie stanno esaminando dei rapporti in cui viene affermata la sospensione di ogni attività  in una sezione del laboratorio ad alta sicurezza di Wuhan in ottobre.
Potrebbe essere questa la pistola fumante "Covid-19" che le agenzie di intelligence Five Eyes stanno cercando? O solo un altro vicolo cieco che non porterà da nessuna parte?

Chi e cosa sono i “Five Eyes”

The Five Eyes è un’alleanza delle agenzie d’intelligence Australiane , Canadesi , Neozelandesi , Britanniche  e Statunitensi . Questi paesi hanno siglato un trattato di cooperazione congiunta in materia di intelligence.

Secondo Taiwan News, le agenzie di intelligence americane e britanniche stanno attualmente indagando su un rapporto nel quale si presume di aver trovato prove di un "evento pericoloso" in corso presso il Wuhan Institute of Virology (WIV) a metà ottobre, durante il period in cui si sono svolti a Wuhan i Giochi militari del 2019.

Inoltre secondo un rapporto di NBC News, le agenzie stanno esaminando un'analisi che affermerebbe la sospensione di ogni attività in una sezione del laboratorio ad alta sicurezza di Wuhan dal 7 al 24 ottobre 2019. Il documento afferma inoltre che un "evento pericoloso" si è verificato ad un certo punto tra il 6 ottobre e l'11 ottobre.

Gli autori del rapporto stanno studiando la teoria secondo la quale il contagio di coronavirus è iniziato con una fuga dal WIV, dato che all'epoca erano in corso in quel laboratorio delle ricerche approfondite sul Covid-19 al livello di bio-sicurezza 4.



Wuhan Institute of Virology (WIV)

Cos’è livello di biosicurezza 4

Quest’ultimo è il livello di maggior sicurezza, qui si trattano malattie che presentano un elevato rischio di trasmissione per via aerea, con agenti che causando malattie mortali per le quali non sono ancora disponibili vaccini o altri trattamenti. L'uscita da questo tipo di  laboratorio prevede docce, una camera a vuoto, una camera con luce ultravioletta e altre misure di sicurezza volte a distruggere tutte le tracce del rischio biologico. In Italia esistono due laboratori di questo tipo: lo Spallanzani di  Roma e Il Sacco di Milano


Tornando alle indagini, la  teoria secondo per cui il virus sia fuggito dal WIV è sostenuta anche dal Presidente Donald Trump e dal segretario di Stato americano, Michael Pompeo. Ad oggi, Shi Zhengli, il direttore del Centro per le malattie infettive emergenti del WIV, nega che il virus sia trapelato dal suo laboratorio ma non è riuscito a consentire a un team di esperti internazionali di ispezionare la struttura o avere accesso ai suoi registri - una decisione che può solo suscitare ulteriori sospetti.

Il rapporto delle intelligence britanniche e statunitensi afferma che l'epidemia si sia verificata prima di quanto inizialmente riportato e che le prove presentate supportano il rilascio di Covid-19 dall’Istituto di virologia di Wuhan.

In una sequenza temporale di eventi derivati dai dati, il rapporto cita un "evento pericoloso" che si verifica tra il 6 e l'11 ottobre e una "sostanziale riduzione dell'attività" dall'11 al 24 ottobre, così afferma il rapporto

La data d’inizio dell’epidemia

Dal 14 al 19 ottobre, il rapporto afferma che non c'era assolutamente traffico di persone  nell'area circostante WIV. Gli autori del rapporto affermano quindi che sono stati eretti dei blocchi stradali per impedire al traffico di avvicinarsi alla struttura. In conclusione nella documentazione scritta delle intelligence si stima che l'epidemia di Covid-19 sia già iniziata il 6 ottobre 2019.


Questa data è stata delineata anche a causa dei sintomi che hanno riportato gli atleti che hanno partecipato ai  Giochi del mondo militare del 2019  a Wuhan che ora ricordano di aver avuto malattie molto simili a quelle di Covid-19 mentre erano ancora in Cina.

Francesco Ceroni

Immagine di copertina : www.ar-hsesolution.it

Immagine 1: www.axios.comImmagine 2: https://it.finance.yahoo.com/