Carmine Giovanni Rubino

Carmine Giovanni Rubino

Millennials Campania Sostenitore di Italia Viva

Si è conclusa due settimane fa, come ogni anno ormai da dieci anni, la Leopolda; La manifestazione che raccoglie tantissime persone delle più disparate età e provenienti da moltissime Regioni diverse.

Come sempre un'impeccabile organizzazione e la partecipazione oltre che di Matteo Renzi, anche di tutti gli esponenti centrali in Italia Viva, da Ettore Rosato, a Maria Elena Boschi, Gennaro Migliore, Luciano Nobili, e molti altri. Eravamo tutti lì, in quella sala che ormai sta stretta per quanti siamo diventati, tutti uniti da una grande voglia di progettare assieme il nostro futuro.

L'affluenza è stata altissima, più di 15 mila persone che dalle 6 del mattino si recavano alla Stazione Leopolda per mettersi in fila davanti ai cancelli (l'anno prossimo infatti ci toccherà trovare un posto più grande che ci contenga tutti, che contenga tutto questo entusiamo!).

Una cosa che ho imparato ad apprezzare in tutti questi anni al fianco di Matteo Renzi è la sua capacità di portare avanti la sua idea di politica pura, il suo grande entusiasmo e la sua voglia di lavorare con spirito di squadra.

Ripenso alla Leopolda di quest'anno e penso di essere stato parte molto più di una semplice convention, bensì di un luogo dove si stava scrivendo una pagina fondamenbtale per il nostro futuro e sono orgoglioso di essere stato lì con il gruppo  dei Millennials.

Io ci credo, perché io amo fare politica e sono fiero di essere un sostenitore di ItaliaViva.

E come ha detto Ettore Rosato:

"Non siamo il partito del leader, siamo un partito con un leader."

Viva L’Italia Viva!