OUR SUSTAINABLE EUROPE: IL NUOVO PROGETTO GREEN PER UN’EUROPA MIGLIORE

Ambiente dic 07, 2020

Il climate change è una realtà comune ad ogni paese sulla Terra. Scioglimento dei ghiacciai, innalzamento dei mari, periodi di intensità siccità o alluvione sono alcune delle tante conseguenze catastrofiche causate dal riscaldamento globale. Il 2050 sarà l’inizio della fine? Una ricerca del National Center for Climate Restoration afferma che la temperatura globale potrebbe superare i 3 gradi centigradi. Diversi studi, svolti dai ricercatori del Goddard Institute for Space Studies (GISS) della NASA, dimostrano un aumento anomalo delle temperature già a partire dagli anni Novanta. Dunque, che cosa fare?

Alla continua evoluzione delle tecnologie e delle ricerche sperimentali emerge una maggiore urgenza ad intervenire in maniera tempestiva sull’ambiente, per migliorare la vita dell’uomo e non solo. Aumenta la sensibilità dell’uomo verso le problematiche ambientali, così come la nascita di innovativi progetti green a livello locale. I sindaci di grandi città si fanno portatori del cambiamento, introducendo migliori infrastrutture di trasporto pubblico ed energia pulita. Questi interventi non sembrano però ancora sufficienti, ma è necessario ascoltare le opinioni e le perplessità dei giovani per attuare ulteriori provvedimenti più tangibili.

Nasce così Our Sustainable Europe, un recente progetto di sensibilizzazione, sostenuto da Renew Europe, sul futuro del nostro pianeta, a cui hanno aderito 18 organizzazioni giovanili, principalmente di centro-sinistra di tutta l’Unione Europea, per raccogliere le opinioni dei giovani e far sentire la loro voce. A questa recente iniziativa hanno aderito diversi giovani partiti, quali Young Democrats for Europe, LYMEC (European), Jeunes UDI, Italia Viva per l’Italia, JUNOS Young liberal NEOS e Jóvenes Ciudadanos.

Il sondaggio, condotto principalmente online e disponibile fino al 10 dicembre 2020, offre a tutti i giovani l’opportunità di esprimere le loro idee su argomenti diversi, che vanno dai trasporti alla tassazione, dai beni di consumo all’energia e all’educazione ambientale. Sono tante le questioni trattate nel questionario, tra cui la necessità di essere disposti a cambiare le proprie abitudini per un futuro più sostenibile, spostandosi ad esempio sempre con i mezzi pubblici. Il progetto si pone così l’obiettivo di raccogliere opinioni e proposte da parte dei giovani, ma soprattutto comprendere quali sono i passi che questi sono disposti a compiere per un futuro migliore.

Inoltre, tutti coloro che sono coinvolti direttamente nel progetto avranno la possibilità di partecipare anche ad una seconda fase. Infatti, nel primo trimestre del 2021 i dati raccolti saranno resi noti ai legislatori dell’UE, i quali saranno invitati a prendere in considerazione i risultati ottenuti, attuando soluzioni funzionali a questi.

Il prezioso contributo di ogni partecipante sarà fondamentale, al fine di sviluppare confronti e soluzioni innovative. Si tratta dunque di un grande progetto rivolto ai giovani sul futuro verde della Unione Europea e un’occasione importante, in cui la tua opinione, insieme a quella di tutti gli altri, può davvero fare la differenza.

Se sei preoccupato per il futuro dell’Europa e vorresti agire per una società sostenibile, compila il questionario su http://bit.ly/3mYoh8K.

Laura Macrì

Tag