Elia Bonci

Elia Bonci

Classe 96, scrittore esordiente, ha pubblicato Diphylleia, un romanzo per combattere omofobia e discriminazione. Sta affrontando un percorso di transizione e racconta la sua storia su Instagram.

Un 2019 da incubo questo per la comunità lgbtqi e per le persone transgender in particolare, le quali non riescono a far valere i propri diritti e si ritrovano schiacciate sotto la macchia nera della transfobia e della discriminazione. Caso particolare è quello dell'America, dove il presidente Donald Trump continua a fare dichiarazioni vergognose e discriminatorie contro la comunità lgbtqi, senza nascondere le sue idee retrograte e conservatrici.

L'amministrazione Trump chiede infatti alla Corte Suprema di legalizzare la possibilità di licenziare le persone trangender per il loro orientamento sessuale e per la loro scelta di vita. Secondo il presidente quindi, non solo essere un ragazzo transgender sarebbe una scelta, ma questo risulterebbe un valido motivo per licenziare una persona. Donald Trump attacca, offende e umilia ancora una volta la comunità Lgbtqi. Nel mirino delle sue offese di nuovo le persone transgender, che a quanto pare non meritano rispetto e considerazione, dal momento in cui vengono considerate inferiori rispetto a tutte le altre.

Ancora una volta ci troviamo di fronte a una gravissima assenza di tutela del cittadino da parte delle istituzioni che invece sembrano remargli contro. Se la linea dell'amministrazione passasse si tratterebbe di un durissimo schiaffo ai danni della comunità lgbtqi, che andrebbe a ledere ancora una volta la libertà personale della singola persona.

Questo clima di "è andato a cercarsela" che si respira ancora in questo nostro secolo malato e meschino fa ribrezzo e paura. Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?